Il Modo più Semplice per Superare l’Esame da Avvocato

Nello scorso articolo abbiamo parlato di università e formazione online.

Ti ho promesso che ti avrei svelato alcuni trucchi facili da usare, ottimi sia per passare l’esame da avvocato che per scalare con successo il mercato.

Ormai lo sai anche tu: il principale problema del gap generazionale è dato dai problemi di comunicazione.

Questi riguardano giovani e non, ma anche avvocati e clienti.


La chiarezza espositiva deve essere il tuo primo obiettivo.


Se riesci a spiegare concetti difficili e articolati in modo semplice e comprensibile ti posso garantire che sei già al 70% dell’opera.

Hai una qualità davvero rara e quindi sia remunerata che apprezzata in sede di esame dai commissari.

Nella pratica ciò che significa?

Sto parlando della perspicuità: della comprensibilità del tuo ragionamento.

Per ragionamento si intende un processo cognitivo che parte da una premessa e conduce ad una conclusione ad essa logicamente collegata.

Ne esistono di diversi tipi, classificabili secondo più criteri.

Il ragionamento infatti può essere aletico, normativo/pratico (in cui, per intenderci, rientra quello giuridico), deduttivo, non deduttivo e via dicendo.

Una delle video esercitazioni in arrivo tratterà anche questo argomento.

Quando ho iniziato a fare le prove generali per NextLawyer mi sono accorto che, anche laddove fossi convinto di parlare in termini semplici, in realtà gli oltre 20 anni passati sui libri avevano modificato la mia stessa percezione del linguaggio.

Traduzione: non si capiva un caz*o di niente.

Il concetto che ai miei occhi può apparire come elementare per un altro è difficile.

Di conseguenza qualcuno non mi capirà e rinuncerà a far parte della community nonostante la marea di benefici che potrebbe ricevere dal valore offerto dai contenuti.

C’est la vie.

La chiarezza non sta nel che cosa diciamo ma nel come.


Farsi comprendere è un’arte e se sbagliamo ci perdiamo tutti.


Allora ecco una serie di suggerimenti per non ripetere i miei errori:

  • Per prima cosa assicurati tu stesso di avere padronanza e contezza di quello che vuoi comunicare. A volte ci avventuriamo in pareri o dissertazioni e ci complichiamo la vita da soli. Io non vi parlerò mai di alta finanza semplicemente perché non ne so niente;
  • Organizza il tuo intervento secondo un filo logico. Nel parere penale infatti prima ricostruirai il fatto, poi introdurrai la parte in diritto astratto, la massima della Cassazione e solo in conclusione la parte dedicata al diritto in concreto. Ogni altro ordine creerebbe il caos;
  • Sii conciso e condensa il tuo pensiero nel minor numero di parole possibile. Se scrivessi decine di pagine ogni giorno rinuncerei al mio vantaggio competitivo diventando la copia di pagine già esistenti. Quality over quantity;
  • Se ti stai preparando per l’esame orale o per parlare in pubblico allora prendi in mano il tuo smartphone ed inizia a registrarti. Non è necessario che tu condivida il video sui social. Allenati a parlare davanti alla telecamera, guarda e migliora la tua presenza scenica e i risultati arriveranno in men che non si dica. Un giorno pubblicherò tutte le prove andate male per il video di benvenuto di NextLawyer e capirai cosa intendo;
  • Leggi, leggi e leggi. Almeno 20 libri ogni anno. Personalmente amo leggere ed una delle domande che mi fate più spesso sui social è proprio la lista dei libri che consiglierei per chi è in procinto di laurearsi o per chi svolge pratica forense. Vi accontenterò, ma al momento giusto. In ogni caso leggere è fondamentale: ti apre la mente, incrementa a dismisura il tuo vocabolario, migliora le tue conoscenze, riduce lo stress, ed aumenta memoria e capacità di pensiero. I più grandi del mondo hanno costruito il loro vantaggio competitivo sulla lettura;
  • Impara dai migliori. Internet ti regala miliardi di contenuti ogni giorno quindi prendi spunto direttamente dagli speech più famosi e dai public speaker più seguiti. Sono un grande fan di TED.com, un format no profit il cui slogan è: “idee che vale la pena condividere”. In diciotto minuti lo speaker racconta la sua idea in modo semplice ed entusiasmante sfruttando il potere dello storytelling. Impossibile cambiare canale.

Questo è solo un assaggio dei micro e macrocontenuti che sono stati prodotti negli ultimi mesi dai nostri avvocati.

Per adesso è sufficiente che ti rimanga bene impressa la regola aurea valevole sia per la redazione dei pareri che nelle occasioni più provanti a livello psicologico.

Se ti esprimi in termini chiari e concisi non sbagli mai.

Nei prossimi articoli ti racconterò tutto, ma se non vuoi perdere nemmeno un minuto allora comincia oggi stesso scaricando, gratuitamente e con un click, la guida definitiva per l’avvocato praticante da mettere subito in atto.





Passiamo infine dal sacro al profano.

L’articolo seguente non era previsto in scaletta, ma sto ricevendo decine di domande su un tema molto caldo: i soldi.

Come guadagnare di più?

Come far fruttare la propria laurea in giurisprudenza?

Per rispondere in modo completo non basterebbe un seminario, ma ho comunque alcuni suggerimenti da offrirti per massimizzare i profitti e velocizzare i tuoi guadagni a partire da domani.

Il resto lo troverai più avanti, nelle nostre lezioni online.

Sei pronto? Allora andiamo.

GDR

PS: Sei d’accordo o pensi che ci siano soluzioni più facili ancora?

Vieni a trovarci sui nostri canali social.

Ti aspettiamo!